Rotary Club Pomezia Lavinium

Rotary International D2080

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notizie Divino Amore

 

                   

Il Rotary Club e l'Inner Wheel Club Pomezia Lavinium per il Santuario del Divino Amore

 Roma, 23/02/2013

                                    
              

             

L’Idea del Generale Ispettore Capo dell’Aeronautica Militare, Antonio Tricarico, Past President del Rotary Club Pomezia Lavinium, di donare un “palco” per il coro della Chiesa Nuova del Divino Amore, fu accolta con vero entusiasmo da tutti i soci del Club Rotary Pometino e dalle esponenti del Club Inner Wheel di Pomezia.

Il Nuovo Santuario, si ricorda inaugurato dal Venerato Pontefice Giovanni Paolo II, mancava, pur nella sua solenne maestosità, di una degna collocazione del Coro peraltro magistralmente diretto, durante le Sacre Funzioni, dal Direttore Don Domenico Parrotta.

I contatti ed i colloqui con Monsignor Silla, Rettore del Santuario, concretamente seguiti dal nostro infaticabile Prefetto Franco Ceccarelli, uomo sensibile e devoto del Santuario, hanno permesso l’avviamento e la conclusione di questo progetto tanto sentito per il particolare valore di fede universale che il Santuario rappresenta.

Nel pomeriggio del 23 febbraio, dopo una solenne Funzione Sacra, è stata scoperta la targa, sul lato sinistro del palco donato dal Rotary Club e dell’Inner Wheel Club Pomezia Lavinium, su cui si ricorda la memoria della Presidente dell’Inner Wheel di Pomezia, Anna Maria Varchetta, recentemente scomparsa lasciando un grande vuoto in seno alla numerosa famiglia rotariana.

Le note storiche sul Santuario del Divino Amore, meta di devozione non solo del popolo romano, ma di numerosi pellegrini provenienti da tutte le parti del mondo, ci riportano all’esistenza di un’antica torre su cui, nei secoli passati, appariva un dipinto del 14° secolo raffigurante una Madonna. Un viandante, in serio pericolo perché attaccato da una muta di cani, proprio in prossimità della torre, rivolgendosi alla misericordia dell’Immagine Sacra, uscì salvo da questo pericolo e, per devozione, nello stesso luogo, intorno al 1745, fu costruita una Chiesetta che custodisse l’Immagine della Vergine.

Il luogo di culto, isolato e lontano dall’abitato divenne nel tempo malfamato e pericoloso tanto che quando, intorno agli anni 30, un sacerdote, don Umberto Terenzi, fu comandato di recarsi presso la Chiesetta per constatarne lo stato, scoraggiato ritornava verso Roma. Improvvisamente la sua automobile ebbe un terribile incidente dal quale don Terenzi uscì miracolosamente illeso.

Fu questo il segnale inequivocabile della volontà divina di bonificare il luogo per farne un Santuario in cui l’Immagine Sacra avesse un degno collocamento.

Da allora il Santuario della Madonna del Divino Amore, di cui il buon Don Umberto Terenzi fu nominato primo Rettore, è divenuto meta di continui pellegrinaggi e testimonianza di innumerevoli fatti miracolosi.

Nel 1944 Papa Pio XII, durante le devastazioni della seconda guerra mondiale, pose la città di Roma sotto la protezione di questa Madonna, tanto venerata dal popolo romano.
Oggi il Rotary Club Pomezia Lavinium unitamente all’Inner Wheel Club Pomezia Lavinium, si sente profondamente onorato di aver contribuito, con la sua umile donazione, ad arricchire il luogo di culto della madonna del Divino Amore, miracolosa Soccorritrice di tutti coloro che si rivolgono alla Sua misericordia.